Distruzione / Ricostruzione
19 December 2016

[it] Il 24 agosto 2016 un forte sisma ha coinvolto un’ampia area montana divisa tra le regioni di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. Il terremoto ha portato via centinaia di vite umane e ha devastato uno dei luoghi più ricchi di storia e di arte del Paese: i borghi medievali, le chiese affrescate e gli edifici storici oggi sono in gran parte ridotti ad un cumulo di macerie. Nei luoghi già colpiti dal terremoto, altri due eventi sismici, il 26 ed il 30 ottobre hanno aggravato la situazione. In particolare nella Valnerina, nei comuni di Norcia e Preci, chiese, basiliche e monasteri già dichiarati inagibili, sono stati rasi al suolo quasi completamente.

Ad una prima mappatura su alcuni di questi luoghi effettuata ai primi di ottobre dopo il terremoto del 24 agosto, ne è seguita una seconda comparativa a novembre, dopo i due successivi terremoti del 26 e 30 ottobre.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Daniele Molajoli commissionato da FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma con il contributo di Poste Italiane ed il Circolo come parte di un’operazione di raccolta fondi da destinarsi al restauro dei beni culturali nelle aree del Centro Italia colpite dal terremoto.

[en] On 24th August a great earthquake shook a wide mountainous area situated between the Umbria, Marche, Lazio and Abruzzo regions. The earthquake killed hundreds of people and devastated one of historically and artistically rich Italian areas: the medieval villages, the painted churches and the historical palaces today are reduced as a heap of rubbles. In the places already affected by earthquake, two more seismic events on the 26th and the 30th October made the situation worse. In particoular in Valnerina, in the district of Norcia and Preci, churches, cathedrals and monasteries already heavily damaged, are now completely flattened.

A first mapping of some of this places made on the first days after the earthquake of 24th august, has been followed by a comparative one in November, after the other two quakes. This project has been commissioned by FOTOGRAFIA – International Festival of Rome, supported by Poste Italiane and Il Circolo as a part of a large fund-raising project in support of the restoration of the cultural treasures affected by the earthquake.

Chiesa Parrocchiale di San Pellegrino

Sant’Andrea a Campi in Alto

Monastero di Sant’Eutizio a Preci